La nostra storia

Da oltre 60 anni arrediamo le vostre case

Mobili Marchesini - La nostra soria

Esterino Marchesini (classe 1922) subito dopo le elementari intraprende il suo percorso di falegname: inizia da garzone di falegnameria presso i fratelli Marchi, fino a diventare socio della falegnameria Tenerini.

Negli anni ‘50 Esterino apre la prima falegnameria Fratelli Marchesini in società con il fratello Noè producendo botti, carri ed infissi, mentre con l’acquisto della prima macchina elettrica nasce il primo mettitutto, a cui seguirà la produzione di porte, finestre, armadi, camere e sale.

Data la crescente domanda di mobili, Esterino e la moglie Enrichetta Gosti iniziano a sognare un negozio dove esporre le proprie creazioni. La prima esposizione prende vita in una vecchia stalla ripulita, ma dopo poco tempo non basta più. Al momento di costruire la loro prima casa, il piano terra viene destinato all’esposizione dei mobili, mentre per la falegnameria verrà costruito un immobile adiacente alla casa stessa. Si interrompe una parte della collaborazione con Noè che rimarrà socio solo della falegnameria.

Grazie alla collaborazione di Enricheta e dei loro figli l’azienda si ingrandisce ed il nome Mobili Marchesini partito dal piccolo paese di Pietrafitta inizia a diffondersi non solo a Perugia, ma raggiunge anche Roma ed il basso Lazio. Con la diffusione del nome, il negozio ha bisogno di essere ampliato. Inizia a maturare l’idea di una esposizione ancora più grande, che sostituisca i tanti piccoli locali affittati in giro per il paese di Pietrafitta. Finalmente il 25 Novembre 1979 viene inaugurata la nuova mostra espositiva, tutt’ora sede dell’azienda.

Mobili Marchesini seguita ad affermarsi in Umbria, nel basso Lazio e nel 1980 sbarca all’Isola di Ponza. Qui non si ferma “un poco” come recita la poesia, ma instaura un rapporto di lavoro fondato sulla fiducia che dura ancora oggi.

Share by: